Oh my God!

Presentazione

Cari amici, pensavo di aver imparato tutto sulle pulizie di casa e invece vedendo una trasmissione su Sky dal tittolo Case da incubo mi sono ricreduta!
Le due professioniste del pulito Kim e Aggie (le adoro!) mi hanno incuriosito a tal punto che ho deciso di scrivere i loro consigli in un diario, da lasciare alle mie figlie per il futuro.
Nel frattempo ho messo in pratica qualche loro consiglio, come quello del cattivo odore nei lavelli da cucina. Ho usato i prodotti che suggeriscono e pian piano ho risolto dei piccoli problemi che ho a casa.
Spero che il mio diario possa essere utile anche a voi.

Linda.

mercoledì 22 febbraio 2012

Le tarme

Caro amico, oggi ho pensato di  dirti che non voglio fare confusione con le notizie delle nuove puntate Case da I. USA e  1^TV. Quindi preferisco esaurire le notizie della precedente trasmissione.
Troverai diversi consigli contro le  tarme.
Prendi un piccolo piattino che non usi giornalmente, perchè ci metterai sopra quello che ti dice Aggie.
Ti serve dell'olio di cedro,  un mazzetto di lavanda secca e un   pezzetto di legno.  Metti prima l'olio sul piattino, poi rompi il legnetto in piccoli pezzi e immergili nell'olio, poi la lavanda.Quest'ultima contiene canfora che si trova nelle palline di naftalina. 
Questa soluzione è senz'altro più profumata delle palline.  Aggie consiglia di tenerla in un angolino della casa e soprattutto vicino alle tende di casa, come ad esempio nel salone. 
Un potpourri perfetto per tenere lontane le tarme e per salvaguardare anche i vestiti nell'armadio.
Sono sicura che anche tu hai un modo naturale per tenere lontane le tarme. Sono pronta a sentirti. Io di solito uso  una manciata di chiodi di garofano messi in un sacchetto nell'armadio, hanno un gradevole profumo. Oppure appeso tra un vestito e l'altro del "legno di cedro del libano". Così i parassiti tessili non si ciberanno più dei tuoi vestiti.
A domani Linda.

20 commenti:

  1. Posto qui nella speranza che sia utile a qualcuno.
    Innanzitutto io sono un po' maniaca della pulizia della casa eppure mi hanno fatto visita le tarme. Ebbene sì anche se ho sempre messo via SOLO abiti puliti.
    Orrore e disgusto.
    Spesso le tarme non si vedono, quando sono un po' cresciute potreste scorgerle, sono vermetti bianchi con la testa marrone e vanno da pochi millimetri ad un centimetro. Le loro feci sono dello stesso colore del tessuto mangiato (de facto è tessuto, lo so fa schifo lo stesso).
    Ho letto qua ed in internet un po' di cose e mi sento di consigliare quello che segue.
    1) pulite gli armadi. Consigliano la vaporella ma ovviamente se anche voi come me avete armadi antichi significa disfarli. Quindi se potete acqua con un goccio di ammoniaca, oppure solo acqua con qualche goccia di lavanda o di cedro. Esistono antitarme spray alla permetrina spruzzate nelle intercapedini ed asciugate con un panno pulito l'eccesso.
    2) lavate i vestiti che sono stati a contatto con le bestie immonde. A meno di 60 gradi le uova non muoiono, e siccome non è fattibile lavare così le maglie vi consiglio di aggiungere all'ammorbidente qualche goccia di olio essenziale di lavanda (la odiano).
    3) controllate tutti i vestiti, so che sebbene vivamente consigliato difficilmente riuscirete a lavare tutto quanto sta in un armadio a sei ante e poiché in ogni caso a basse temperature non muoiono, quello che è infestato e bucato gettatelo via. Le tarme sentono il loro odore anche da distanze incredibili e quindi ritornano.
    4) chiudete i vestiti puliti in sacchetti di plastica, lo so che poi il vostro armadio sembrerà l'archivio di CSI ma ameno se ritroverete delle tarme in giro non dovrete rilavare tutto.
    5) usate un antitarme a base di permetrina, il resto (a parte l'odiosa naftalina e canfora che bene non fanno) sono ahimè inefficaci. ATTENZIONE non potete usare permetrina se avete un gatto, purtroppo loro sono sensibili e potrebbero morire.
    6) cercate di ripulire gli armadi almeno 2-4 volte l'anno e di cambiare gli antitarme 4 volte l'anno.
    7) sono la prima a trasgredire ma non comprate montagne di vestiti che poi non utilizzerete a meno di non voler rifocillare le tarme.
    8) quelli che non usate spesso spazzolateli con quei rulli con carta adesiva, nel caso ci fossero uova ve li asporta.
    9) cosa più difficile, è quasi impossibile debellarle completamente cercate di non svenire se ne trovate una ogni tanto. L'altro giorno ho trovato un vermetto rinsecchito dall'anitarme e ho urlato meno del solito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie i tuoi consigli sono utilissimi! Perché io sto lavando tutto a 90 gradi ma alcune cose devo per forza lavarle a 60 altrimenti faccio prima a buttarle! Sei sicura che a 60 gradi muoiano le uova? Io come te maniaca della pulizia eppure ... Soro arrivate le tarme... Dicono che il messaggio nascosto sia "Ripulisci le tue cose, lascia spazio al rinnovamento" ... Chissà?! Intanto c'è da sgobbare per pulire tutto un armadio a 8 ante!

      Elimina
  2. Ciao, certo che serviranno a qualcuno i tuoi preziosi consigli visto l'impatto che hai avuto con le bestioline!! e visto che conosci bene l'argomento, sei stata molto chiara e precisa degna di una maniaca delle pulizie come le due signore inglesi, vorrei ricevere ogni giorno consigli come i tuoi! A presto.

    RispondiElimina
  3. Ciao tu sei un angelo della rete mandato per aiutarmi!!! Sono disperata ho la cabina armadio infestata dalle tarme, nonostante io sia fissata per l'igiene... sto impazzendo. E' la quinta lavatrice ad 80° gradi con napisan che faccio. Ho messo la lana in freezer ma non sono sicura che siano morte le larve che non vedo. Ho comprato tarmblock sono delle pastiglie tarmicide, ma non so se saranno efficaci e degli antitarme gel al cedro che si appendono. Che tu sappia non esistono prodotti specifici, additivi per il bucato o trattamenti da fare alla cabina armadio? Sono disperata... ti prego dammi qualche consiglio, sto lavando tutto poco per volta ma non potendo rimettere a posto ho la casa piena di roba quà e là. Inoltre a proposito dei "buchetti", davvero devo gettare la roba? Neanche lavandola ad 80° e ricucendo i buchi potrei recuperarla? ... Poi un'altra cosa... mi sta venendo la fobia che possano passare sul divano letto, sul materasso, sul mio corpo ... :( so che si cibano di cheratina potrebbero vivere sulla mia testa?? O_o

    RispondiElimina
  4. Ciao,grazie per il bellissimo complimento!!!!!Sicuramente avrai letto il precedente commento di un anonimo nel mio blog sull'argomento.Io aggiungo altre notizie,naturalmente testate! Dopo aver svuotato l'armadio e spostato dalla parete,(potresti trovare anche sul battiscopa qualche animaletto) spruzza e purtroppo acquista la canfora spray, (che non macchia il legno), su tutta la superficie esterna ed interna.Poi sigillalo con lo scotch e aspetta almeno 3 giorni prima di aprirlo.Credimi è l'unico modo! Nel frattempo usa una mascherina mi raccomando! E tieni ventilata la stanza. Per quanto riguarda i vestiti, sicuramente rinuncia ai capi intaccati dalle tarme. Quelli intatti spruzzali con la canfora e chiudili nelle buste di plastica, sempre per 3 giorni. Poi naturalmente devi lavarli come stai facendo. Per stare tranquilla tutto l'anno,invece metti sempre dentro l'armadio e nei cassetti i chiodi di garofano!! Non lo dimenticare.Poi ancora metti anche qualche sacchetto con la lavanda e rinnova la profumazione con alcune gocce di essenza di lavanda! Ultimo consiglio, non acquistare le scatole per tenere in ordine i vestiti, che vendono nei grandi negozi di casalinghi, sono terribili! creano un microclima adatto alla proliferazione delle tarme. Trovo più adatte le buste sottovuoto, che suggerisce Kim, in una puntata di Case da Incubo Missione Disordine.Lo dice la stessa parola, senza aria più spazio negli armadi e niente sorprese! Dormi tranquilla... Kiss Kiss.

    RispondiElimina
  5. ciao leggo solo ora!!ti racconto com'é andata a finire... dopo aver lavato alcuni capi ad alte temperature rovinandolì per sempre, sn stata in um negozio specializzato. Mi hanno dato spray nuncas una trappola a base di ormoni tarme e delle mascherine. Ho svuotato la cabina armadio. lavato tutto compreso muri e mensile con acqua e ammoniaca, spazzato tutto vestiti muri battiscopa angoli. alcuni indum lì ho chiusi sottovuoto. Non ho ancora finito di lavare tutti i vestiti spruzzati. Là cosa più assurda é che mi hanno mangiato il cotone e il sintetico non la lana!!! alcune cose le ho buttate altre no. Nella trappola dopo 6 mesi nulla neanche l'ombra di una tarma. Però i buchi sn ricominciati e comincio a pensare che sì nascondano nel truciolato delle mensole ikea di cui è composta la cabina o in quella scatola cinese di cartone ricoperta di quella tela porosa con quattro cassetti salva spazio, perché le calze bucate erano lì e anche gli slip microfibra !! proprio oggi ho piegato dei leggins appena comprati e visto un nuovo buco!! ma dov'è la tarma!??? quanto è grande? come fa a fare buchi così grossi?? che devo fare?sn pure in affitto in questa casa!

    RispondiElimina
  6. Ciao, che bel guaio!! Mi permetto a questo punto di darti un consiglio,che non troverai nel mio blog, perchè devi assolutamente rivolgerti ad una impresa di disinfestazione, tipo i fuochisti. Non conosco i costi, però è l'ultimo tentativo. La situazione non è delle migliori. Non esagerare con la canfora e altri prodotti, perchè a lungo andare provocano danni alla salute. Se non ti dispiace, vorrei essere informata in merito. A presto.

    RispondiElimina
  7. ciao non ho speranze!! ho scritto alla nuncas mi hanno detto di risvuotare l'armadio e metter la roba spruzzata nei sacchetti sottovuoto per 10 gg. usare i fogli nuncas. io proverò a buttare tutto ciò che é bucato. Credo che la causa sia la scatola cinese porta indumenti. Ti terrò aggiornata!!

    RispondiElimina
  8. In effetti , se si pensa che possano esser in armadi o mensole nuove Ikea, fa davvero paura :///// C

    RispondiElimina
  9. PS: mi chiedo se sia necessario trattare gli armadi NUOVI .... voi che ne pensate?

    RispondiElimina
  10. PS2. dove la si trova la canfora liquida?

    RispondiElimina
  11. Ciao, ho fatto delle ricerche ma non sono riuscita a trovare la canfora liquida. Mi spiace.
    Linda

    RispondiElimina
  12. quindi pensate sia sufficiente lavare bene gli armadi nuovi ? C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, oltre a lavarli bene ricorda di mettere sempre all'interno degli armadi e dei cassetti un sacchetto con i chiodi di garofano. Costano poco, sono profumati e ci proteggono dalle tarme!
      Kiss Linda.

      Elimina
  13. Ho scoperto per caso stasera questo bellissimo blog!
    Anch'io ho lottato con le tarme ( fortunatamente vincendo...) Però voglio dire che sebbene le tarme siano il parassita più temuto, non sono il solo!
    Quando trovate che sono stati mangiati capi in cotone o addirittura sintetici, il colpevole non è una tarma ma il "pesciolino d'argento ",...Le sue larve si nutrono di cellulosa e suoi derivati, quindi (oltre alla carta!) non disdegnano le fibre vegetali e quelle derivanti dalla cellulosa, come la viscosa o rayon . Di buono c'e' che non volano , camminano soltanto e si rifugiano nelle fessure ...E' facile che attacchino le cose ripiegate nei cassetti o nelle scatole piuttosto che i capi appesi.
    Alcuni prodotti da mettere negli armadi contro le tarme sono efficaci anche sui pesciolini d'argento, ma non tutti! Controllate le etichette.
    E l'arma piu' efficace e' pulire e spolverare i cassetti; ogni tanto vuotarli e riordinarli aiuta a impedire le brutte sorprese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver dato un prezioso contributo a questo blog. Kiss Linda.

      Elimina
    2. Cavolii ma la tarme si vedee sono disperata aiutatemii :'(

      Elimina
    3. Cavoli io ho scoperto di avere la tarme nellarmadio ma nn posso mettere nnt di profumato avendo già allergie e asma ...anke sui profumi :-( non so kosa fare datemi kualke consiglio sono veramente distrutta grazie mille...:-( :-(

      Elimina
  14. Salve, sono arrivata a questo blog perche´cercavo delle informazioni, il mio problema e´un altro...io ho la lavatrice in taverna, dove vado anche a stirare..mi capita spesso di accumulare molti panni da stirare per giorni. L´estate scorsa mio marito ripose una cassetta di mele del ns albero in taverna..un giorno mentre stiravo mi accorsi che molti indumenti di cotone, maglie camice, avevano da qualche parte un verme, con la testa nera ed erano come incollati al tessuto, tramite una specie di filamento, tipo un bozzolo setoso..unoschifo..ho provato a lavare tutto, ma quella sostanza collosa non sono riuscita a toglierla in nessuno modo, se non in parte grattandoci sopra..ne il ferro da stiro ne il lavaggio mi hanno aiutata...ho pensato fossero i vermi delle mele..sono trascorsi dei mesi e pensavo fosse tutto ok, le mele chiaramente le tolsi subito e le portai all´esterno della casa..l´altra sera mentre stiravo ho trovato in una maglietta di nuovo un verme dello stesso tipo..aiutatemi a capire :-( e´legato alla taverna? in camera da letto, che ho al primo piano, non ho notato nulla, e´in taverna che succede questo...in taverna non ripongo spazzatura, i bidoni li ho all´esterno, in giardino. Grazie

    RispondiElimina